Blog

TIFFANY&CO. CERCA PERSONALE

La famosissima catena Tiffany&Co., specializzata nella produzione e commercializzazione di gioielli, cerca “creatori di sogni” per la sua ulteriore apertura in Italia.
Ebbene si, dopo aver inaugurato nel marzo 2016 la prima boutique di Venezia e a maggio il terzo negozio a Roma, entro la primavera 2017 ci sarà l’apertura in piazza del Duomo a Milano di quella definita come “Tiffany House”
Sarà la più grande boutique italiana.
Attualmente il brand è alla ricerca di persone di talento che aiutino a trasmettere la Tiffany Experience, si ricercano 20 nuove figure professionali tra Sales Professionals, Sales Manager, persone appassionate, gentile e dedite agli alti standard del marchio.
Il candidati devono essere in grado di saper ascoltare i desideri dei clienti
Per inviare la candidatura basta andare sul sito http://www.tiffanycareeers.com

fonte: http://www.corrieredellasera.it

Advertisements

Uma Thurman for FitFlop

Per FitFlop ogni donna è una Superwoman e per quest’anno il marchio inglese ha deciso di celebrare i traguardi raggiunti dalle donne che indossano il brand.
Per questo, il volto del brand nella campagna primavera estate 2017 sarà Uma Thurman, immortalata a New York dal fotografo Stefan Ruiz, voluta per la sua forza, eleganza e personalità.
Uma Thurman ha dichiarato:

“Quando immagino le superdonne penso alle mamme. Penso a tutte le donne che si stanno prendendo cura dei propri bambini, dei loro genitori e che intanto contribuiscono anche alla società, lavorando e sostenendo le proprie famiglie”.

La campagna sarà presentata, a partire da Febbraio 2017, nelle città più importanti a livello mondiale: da Londra a New York, da Milano ad Amsterdam, da Hong Kong a Tokyo invadendo i lati degli autobus, i media offline e online e gli spazi pubblicitari.
FitFlop nasce nel 2007 quando Marcia Kilgore, imprenditrice dell’industria beauty e madre multi-tasking, fonda FitFlop lanciando il primo sandalo Walkstar™ 1, con la semplice convinzione che il comfort e lo stile non dovessero escludersi a vicenda. Da allora sono passati 10 anni e FitFlop è indossato ormai da milioni di donne in tutto il mondo, che si trasformano in Superwomen semplicemente indossando un paio di scarpe.

Fonte: http://www.advertiser.it

Lardini a Milano

In uno scenario  internazionale segnato dalla crisi, Lardini continua a rafforzarsi con nuovi successi in Italia e all’estero. Dopo l’inaugurazione della prima boutique nell’aprile 2016 in Sud Corea, Lardini amplia il proprio showroom milanese trasferendosi da via della Spiga a via Manzoni n.38. Uno spazio espositivo progettato dallo studio Meregalli Merlo Architetti Associati, che accoglie in cinquecento metri quadrati le collezioni dei tre brand del gruppo.
Le linee uomo e donna di Lardini e RVR Lardini, e la collezione maschile Gabriele Pasini, sono riunite in un unico spazio ed esposte su strutture in ferro che lasciano intravedere, da qualsiasi prospettiva, il mood generale del mondo Lardini, in una sequenza di ambienti che si susseguono senza interruzione di continuità.
Il punto vendita è stato inaugurato in occasione di Milano Moda Uomo ed è caratterizzato al piano terra da pavimenti in rovere affumicato, boiserie, luci calde, metallo, ferro brunito e vetro, proponendo anche un angolo VIP dedicato al made to measure.
Un secondo livello è dedicato, invece, a Gabriele Pasini, con scelte cromatiche, architettoniche e arredi dal carattere deciso: pavimenti grigi antracite in cotto etrusco in contrasto con pareti in cannettato craquelé bianco, tavoli da lavoro in legno scuro e grandi chandelier antichi.

fonte: http://www.lardini.it

Pepe Jeans & Star Wars

L’universo di Star Wars non smette mai di arricchirsi.
Pepe Jeans London ha appena lanciato una speciale capsule collection ispirata al film Rogue One: A Star Wars Story, recentemente approdato nelle sale italiane.
Disponibile negli store monomarca e sul sito del brand, la collezione unisex comprende T-shirt, felpe, jeans e giacche in denim con stampe e patch dei personaggi della serie: il Millennium Falcon, Darth Vader, la principessa Leila, i Cavalieri Jedi, le truppe dall’assalto, R2-D2, C3PO e Chewbacca.
In alcuni store italiani i clienti possono scegliere di personalizzare i capi acquistati con i volti dei personaggi del film o con frasi iconiche della saga, come “Che la forza sia con te” e “Non sottovalutare i poteri della forza”.

fonte: http://www.fashionmagazine.it

IN MOSTRA LE MANOLO BLAHNIK

Lo scorso giovedì, nelle sale di Palazzo Morando | Costume Moda Immagine, è stata inaugurata “Manolo Blahnik – The Art of Shoes” la retrospettiva che celebra i 45 anni di attività di Manolo Blahnik, il re delle scarpe.
Il percorso espositivo curato da Cristina Carrillo de Albornoz sarà in Italia fino al 9 aprile per poi girare il mondo e approdare all’Hermitage di San Pietroburgo, al Museum Kampa di Praga, al Museo Nacional de Artes Decorativas di Madrid e nel 2018 al Bata Shoe Museum di Toronto. Esso, inoltre, è diviso in sei sezioni che raccontano la storia e la carriera dello stilista. Ad aprire la rassegna è “Core”, sezione che mette in mostra le calzature dedicate a personaggi storici e contemporanei che hanno ispirato Blahnik: da Alessandro Magno a Brigitte Bardot, fino ad Anna Piaggi. La seconda, “Materiali”, comprende una selezione di scarpe che illustrano l’attenzione per il dettaglio elaborato e la ricchezza di materiali e colori usati. “Costruzioni”, la terza sezione del percorso, esamina il modo in cui arte ed architettura ispirano le costruzioni dello stilista. La quarta sezione, “Gala”,  espone le scarpe più fantasiose dello stilista/artista, mettendo in evidenza la sua ironia e creatività.  La quinta sezione è dedicata alla natura e al suo profondo amore per il mondo botanico, evidente fin dalle prime collezioni. L’ultima sezione esamina le varie influenze geografiche e ambientali: qui i modelli sono ispirati alla Spagna, all’Italia, alla Russia, all’Africa e al Giappone.
In mostra a Milano quindi ci sono 80 disegni e ben 212 scarpe create in 45 anni di attività.
Se il tuo sogno nel cassetto è avere un paio di scarpe come Carrie Bradshaw, questa è l’occasione per ammirare i modelli più iconici realizzati dallo stilista spagnolo.
È stato lo stesso Blahnik a scegliere Milano come prima tappa della retrospettiva che, attraverso  212 modelli di scarpe e 80 disegni, permetterà al pubblico d’immergersi nel suo mondo. In questa esposizione i visitatori sono invitati a pensare alla scarpa in modo diverso, al di là della moda, e a considerarla come puro oggetto, fantasioso e dinamico: una forma d’arte con personalità propria ed indipendente. Proprio per questo motivo, oltre ai preziosi esemplati dello stilista spagnolo, il percorso espositivo proporrà un’inedita selezione di calzature storiche provenienti dai depositi di Palazzo Morando | Costume Moda Immagine. I modelli antichi “dialogheranno” con le creazioni dello spagnolo per raccontare il percorso evolutivo della calzatura nel corso di cinque secoli, dal Cinquecento sino ai primi anni del Novecento. L’esposizione intende, inoltre, raccontare la profonda influenza che l’arte e la cultura italiana hanno avuto (e ancora hanno) sullo stile e il gusto dello stilista.

L’Italia è la mia casa spirituale. Adoro tutto di questo splendido paese, dal profumo del gelsomino e degli agrumi al verde della Sicilia, dalle maschere veneziane ai film di Luchino Visconti, dalle chiese barocche di Borromini alle piazze. Sin dall’inizio, le mie scarpe sono state prodotte nei pressi di Milano perché per gli italiani l’arte e l’artigianalità sono qualcosa di innato, ce l’hanno nel sangue. Possiedono un’alta consapevolezza della bellezza, della sensualità e della gioia di vivere. […] Mi sento inesorabilmente italiano.

fonte: http://www.libreriamo.it

H&M: BRING IT

l colosso della moda low cost H&M lancia “Bring it – portali da noi”, nuova campagna mondiale per raccogliere (e riusare) gli abiti vecchi.
L’iniziativa “Bring it – Portali da noi“ è introdotta dal video realizzato da Chrystal Moselle ed ha lo scopo di sensibilizzare tutti gli acquirenti di moda sull’importanza del recupero di abiti vecchi e dismessi, i quali possono essere riutilizzati, trasformati e rigenerati, evitando oltretutto di intasare inutilmente le discariche.
Il video “Bring It – Portali da noi”, racconta il viaggio che fanno i capi dopo essere stati consegnati in negozio e, attraverso le storie dei protagonisti, illustra come la durata di un indumento possa essere prolungata per rendere il suo ciclo di vita il più lungo possibile.
I clienti possono portare, in tutti i negozi H&M e in qualsiasi giorno dell’anno, i capi e i tessuti che non usano più, di qualsiasi marca e in qualsiasi condizione. L’obiettivo è di aumentare ogni anno la quantità di indumenti raccolti, in maniera tale da raggiungere un totale di 25.000 tonnellate ogni anno fino al 2020.
Dal 2013 a oggi H&M ha raccolto 40.000 tonnellate di abiti usati.

fonte: http://www.elle.it

POCHETTE BY PARMEGGIANI

Rainbow, limited edition creata da Parmeggiani, maison di Modena che da tempo ha fatto dell’uso del colore una delle caratteristiche della sua produzione di borse in pelli pregiate.
La collezione presenta un modello di pochette in cocco in dieci colori, da indossare sia di giorno che di sera per un look sempre chic e sofisticato.
Fondato da Wilma e Franco Parmeggiani, il brand firma articoli realizzati perlopiù a mano e in Italia, presenti presso selezionati rivenditori in località come Capri, Forte dei Marmi e Cortina e, da dicembre, a La Rinascente.

Dettagli pochette:
Made in italy, produzione artigianale, materiale coccodrillo.
Dimensioni 25x16cm, spessore 3/4cm.
Prodotta nel pieno rispetto della Convenzione di Washington sulla specie di fauna e flora in via di estinzione.

fonte: http://www.parmeggiani.com

Vaccarello for YSL

Dopo le indiscrezioni, l’ufficializzazione: anche Saint Laurent opta per la sfilata unica, con uomo e donna insieme in passerella. La griffe disegnata da Anthony Vaccarello sfilerà il prossimo 28 febbraio, giornata inaugurale della fashion week parigina.
Lo show rappresenta la prima prova di Vaccarello come designer di moda maschile, poichè già in precedenza abbiamo potuto osservare le sue creazioni per l’altro genere.
Creazioni precedenti con la quale ha riportato in scena il logo YSL, attraverso una collezione rock, sexy e a tratti dark: pelle nera, scollature asimmetriche e profonde, minidress Eighties, bagliori metallici. Ma anche giacche tuxedo così intimamente ancorate al dna della griffe.
Un primo assaggio della collezione uomo per l’autunno-inverno 2017/2018 si è già avuto online, attraverso alcuni scatti del fotografo Usa Collier Schorr eun video con protagonista l’attore Lukas Ionesco.

fonte:www.vanityfair.it

Selezioni per Marie Claire

Il magazine Marie Claire apre le selezioni per trovare le protagoniste delle City Style. La rubrica moda dedicata allo shopping dove ogni mese Marie Claire racconta, attraverso i suoi cittadini, lo street style di una città e gli indirizzi segreti per scoprirla.
Le lettrici delle città indicate con età minima 18 anni e massima 34 potranno partecipare al casting e avere la possibilità di essere pubblicate su Marie Claire. Basta inviare una mai all’indirizzo 101idee.casting@hearst.it allegando 2 foto recenti (figura intera e primo piano), specificando nell’oggetto la città di riferimento e indicando un numero di telefono.
Le lettrici minorenni possono inviare la loro candidatura corredata di autorizzazione alla partecipazione al casting e all’utilizzo dei dati personali, solo ai fini della selezione.
La redazione procederà a contattare solo le selezionate.
È necessario dichiarare nel testo della mail l’autorizzazione all’uso dei dati forniti alla redazione ai sensi del D.lgs. 196/2003.
Il prossimo appuntamento è a Ravenna: a presto per aggiornamenti sul nuovo casting!
Le fotografie delle candidate verranno eliminate dagli archivi della redazione non appena la fase di selezione sarà conclusa.

fonte: http://www.marieclaire.it

Nuovo binomio: LOUIS VUITTON – SUPREME

Alle sfilate Autunno Inverno 2017/2018 di Parigi è scoppiato il caso, che presto sarà sold-out.
La maison francese del gruppo LVMH svela la collezione di abbigliamento, accessori e bijoux realizzata a quattro mani con il brand di streetwear americano rosso e bianco Supreme. Una collaborazione unica, elettrizzante, diventata virale su internet e sui social media in pochi minuti, basta dare un’occhiata al profilo instagram della prima.
Gli accessori sono in tela jacquard camouflage unita all’iconico cuoio naturale di Louis Vuitton.
Mentre, gli altri sono in pelle Epi rossa e nera con il logo Supreme impresso in rilievo, come se fosse uno sticker adesivo.
L’ispirazione viene dalle passeggiate in giro per la city, abbracciando tre decadi e una multi-sfaccettata idea di mascolinità.

fonte: http://www.gqitalia.it